Status: single e felice

 

Risultati immagini per vero rivistaIn Italia è boom dei single. Gli ultimi dati Istat mostrano come, nel nostro Paese, una famiglia su 3 è composta da una sola persona. E queste stime sono destinate a crescere nel tempo. E così anche i servizi rivolti ai single: app e siti di incontro (come Meetic) o speed date che offrono conoscenze “mordi e fuggi”.

Ma com’è essere single? Ce lo spiega la prof.ssa Maria Beatrice Toro, in un’intervista sullaRisultati immagini per single rivista Vero a cura di Roberto De Filippis. Diversi studi scientifici dimostrano che essere single non vuol dire essere infelice: in una ricerca statunitense che ha confrontato donne single, divorziate e sposate è emerso che le prime godono di  migliore salute.

Nella nostra società essere single non è più sinonimo di “non aver trovato l’anima gemella” ma piuttosto una scelta -commenta la prof.ssa Toro. E se da una parte i single hanno più tempo a disposizione per loro stessi non dovendo occuparsi di un’altra persona o di figli, è anche come se si fermassero sempre a metà strada. Interrompendo il rapporto dopo le prime difficoltà è come se rinunciassero a conoscere realmente l’altro e ad imparare, col tempo, ad amare anche i difetti del partner.

Ma d’altra parte essere single o in coppia è una scelta ed ognuno sa cosa è meglio per se stesso.

Annunci

Dating online: la nuova frontiera delle relazioni

L’anno è appena iniziato. Proprio in questo periodo si assiste al “peak moment”, ovvero al picco massimo di iscrizioni sui siti e sulle app di incontri.  Ma cerchiamo di capire il motivo per cui succede assieme a Maria Beatrice Toro, in questo articolo sul Fatto Quotidiano redatto dalla giornalista e blogger Sabina Cuccaro.

Risultati immagini per il fatto quotidianoQuesto momento dell’anno è quello che segue proprio il periodo delle feste natalizie e Risultati immagini per dating on linedell’inizio di un nuovo anno tutto da scrivere; per i single (non per tutti ovviamente!) queste occasioni sono a volte sinonimo di una solitudine non scelta. Ed esperire una condizione poco gradita porta a cercare qualcosa di meglio, allargando i propri confini e aggiungendo alla propria vita quel pizzico di magia in più. Oggi mettersi in gioco è più facile per tutti, grazie alla digitalità. L’altro è molto più accessibile, attraverso i social, ma anche con giochi on line, altre chat,  siti d’incontro.

Ci chiediamo se i siti di incontri funzionino veramente, o se siano un veloce supermarket del sesso. Cerchiamo di capirlo leggendo, anzitutto, i dati messi in luce da Sabina Cuccaro. In un sondaggio condotto sui social è emerso che la maggior parte delle persone considera questa modalità di ricercare relazioni come una “roba da sfigati”, oppure un semplice piano B per chi non riesce a conoscere nuove persone nel mondo reale.

20180117_152605

Eppure la ricerca scientifica ci propone dei dati sorprendenti: le persone che si incontrano online hanno più probabilità di essere compatibili di quelle che si  incontrano nella vita reale. E, ancora più sorprendente, i matrimoni che nascono dopo una conoscenza virtuale sono più duraturi di quelli, diciamo, iniziati in modalità face to face.

Risultati immagini per dating on lineQuando una persona cerca qualcuno online, anche se non lo sa,  privilegia proprio quelli che sono gli aspetti più importanti per la durata del rapporto: capacità di comunicare apertamente con l’altro, complicità intellettuale e condivisione di valori -spiega la prof.ssa Toro. Inoltre, le persone che si rivolgono ai siti e alle app di incontri sono maggiormente interessate ad iniziare una relazione rispetto a chi si incontra casualmente a un aperitivo o a una cena. Virtualità è sinonimo di accessibilità!

Naturalmente, questa modalità di iniziare una nuova relazione ha anche i suoi aspetti negativi ma il dating online sembra non essere appannaggio esclusivo di sfigati o provoloni che cercano del semplice sesso, ma racchiude piuttosto fascino, magia ed intrigo.

Lui e la natura

downloadC’è chi ama il verde e la natura e chi preferisce la città con i suoi locali. Com’è il tuo lui?

Ama i paesaggi incontaminati, semplici e spontanei? Oppure preferisce la movida cittadina fatta di persone, musica e movimento?

Scoprilo con il test ideato e realizzato dalla prof.ssa Maria         Beatrice Toro sulla rivista Donna Moderna!

Risultati immagini per uomo immerso nella natura

 

Risultati immagini per uomo che balla in pub

Come è il tuo Lui in vacanza?

downloadLe vacanze sono alle porte.

Come si comporta il tuo Lui quando ha bisogno di rilassarsi? 

Vuole solo riposarsi, pur mantenendo una sana routine che lo faccia stare bene fisicamente e mentalmente? Oppure ama divertirsi e scatenarsi senza rispettare orari o diete?

Scopritelo sulla rivista Donna Moderna con un piccolo test ideato e realizzato dalla prof.ssa                                                                                Maria Beatrice Toro che   trovate da oggi in edicola!
uomo.jpg

Il silenzio è sempre d’oro?

Di fronte alle situazioni più delicate siamo tentati di rimanere in silenzio e lasciar correre. Eppure, in alcuni casi, esporsi e dire ciò che si pensa può fare bene a noi stessi e agli altri.

Parlare è sempre più difficile che tacere – ci spiega la prof.ssa Maria Beatrice Toro in downloadun’intervista di Silvia Calvi sulla rivista Confidenze. Abbiamo spesso paura dei conflitti e facciamo di tutto per evitarli: per questo rimanere in silenzio sembra essere la soluzione più facile. Naturalmente, è importante il modo in cui ci si esprime- continua l’esperta- perchè bisognerebbe farlo a mente fredda per non rischiare di esplodere come una bomba e gettare accuse pesanti, difficilmente recuperabili.

Ma come comportarci nella vita di tutti i giorni? Meglio tacere o parlare in queste situazioni delicate?

Nei piccoli soprusi quotidiani (ad esempio per strada) è meglio parlare e prendere una posizione- ci spiega la prof.ssa Toro. L’importante è esprimersi con calma e senza aggredire l’altro. Restando in silenzio e girando la testa dall’altra parte, commetteremo un gesto di vigliaccheria che piano piano abbasserà la nostra autostima, facendo  crescere sensi di colpa e sensazioni di inadeguatezza.

E nella relazione di coppia? Molto spesso quando la donna ha dei sospetti che qualcosa non squillo_stanza_847710va preferisce tacere e confidarsi con le amiche. In questo modo, però, un fatto intimo e privato finisce per diventare un caso in cui ognuno deve dare il suo parere ed il suo consiglio. Sarebbe importante invece parlare- ci spiega l’esperta- ed approcciare il discorso con frasi che esprimano i propri sentimenti, in modo da permettere all’altro di fare lo stesso.

Lo stesso vale per il nostro mondo lavorativo, come quando  abbiamo la sensazione che i nostri sforzi non vengono riconosciuti dal nostro capo. Anche in questo caso è meglio parlare piuttosto che tacere- conclude la prof.ssa Toro. Non affrontare la situazione potrebbe far nascere in noi rabbia e rancore che potrebbero far diminuire la motivazione al lavoro. In questo modo potremmo iniziare a trascurare gli incarichi assegnati o a fare dei piccoli dispetti e ciò non porterebbe a nulla di buono.

Pertanto, parlando ed esprimendoci (sempre con modo e maniere) avremmo sicuramente dei risultati migliori.

Test: come reagisce il tuo lui alle critiche?

download

Su Donna Moderna un piccolo test metto a punto dalla professoressa Maria Beatrice Toro che ci permette di capire come reagisce il nostro partner alle critiche.

Chi abbiamo di fronte? Un uomo sicuro di sè che prende la critica semplicemente come un altro punto di vista, oppure un uomo più riflessivo che coglie la possibilità di migliorarsi, anche se ci rimane un po’ male?

Per scoprirlo consultate il test su Donna Moderna.

Il valore dei legami tra culture diverse

La prof..sa Maria Beatrice Toro è ospite della trasmissione “Dio li fa poi li accoppia” su TV2000 per parlarci del valori dei legami tra persone di culture diverse.

Nell’incontro fra mondi diversi, sono molti gli aspetti che possono creare difficoltà nella coppia, come la religione o il doversi scontrare con il rifiuto e la non accettazione della persona che si ama da parte della propria famiglia di origine.

D’altra parte, ciò che realmente conta – ci spiega la prof.ssa Toro- è che i due partner siano invece concordi sui temi caldi come quello della crescita e dell’educazione dei figli o la condivisione dei valori e gli obiettivi della famiglia che si sta formando.

 

La violenza del partner: da Tiziana a Ilenia

Su Radio Sonica il direttore Marco Fabriani intervista la prof.ssa Toro sui casi di violenza sulle donne da parte dei loro partner che si sono verificati nell’ultimo periodo.

Questa riflessione origina dai tentativi di Ilenia di messina, la ragazza sfigurata dall’acido che continua a difendere il suo fidanzato, proteggendo probabilmente, in questo modo, anche se stessa dalla possibilità di  dover ammettere di aver sbagliato tutto.

La prof.ssa Toro si concentra anche su un altro fatto di cronaca nera: la storia di Tiziana, la ragazza che si è suicidata dopo la diffusione in rete di alcuni suoi video. La sessualità riguarda la sfera del privato e la pubblicazione di queste immagini è stata un duro colpo per questa ragazza. Ciò che sarebbe necessario fare, in vicende come queste, è creare una rete sociale di sostegno che sia reale e che possa rappresentare un’alternativa alla rete virtuale.

Relazione di coppia:quando nasce veramente l’amore?

L’amore, quello autentico, nasce nella coppia solo quando i partner si mostrano per quello che sono realmente. Durante la fase di innamoramento, infatti, i due fidanzati cercano di mostrare le loro parti migliori, enfatizzando anche i pregi a discapito, ovviamente, dei difetti. Quando, successivamente, questa fase viene superata, i difetti iniziano ad emergere in entrambi…i membri della coppia possono decidere consapevolmente di amare anche i limiti del proprio partner e di iniziare a mostrarsi all’altro in modo autentico… è solo allora che nasce il vero amore!

L’amore – sostiene la Prof.ssa – non nasce rapidamente, è il compito di una vita, si scopre giorno dopo giorno, va coltivato, alimentato, ascoltato e praticato costanza e didezione cercando equilibri sempre nuovi e adattivi. Nelle coppie, inoltre, le discussioni, i litigi, sono elemento fondamentale. Proprio perchè la coppia si compone di due persone con temperamenti e caratteristiche personologiche diverse tra loro, è inevitabile che esse si scontrino su determinati aspetti di vita quotidiana. Il litigio è il sintomo di una coppia sana purchè si tratti di una discussione, anche se caratterizzata da toni di voce elevati o accompagnata da stati emotivi spiacevoli, costruttiva il cui scopo sia mettere pace, aiutare a trovare una soluzione, chiarirsi e che non sia una discussione mossa e mantenuta da rancori e recriminazioni.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: