Come affrontare il jet lag autunnale

download

Ci avviciniamo al ritorno dell’ora solare. Proprio così: nella notte tra il 28 e il 29 ottobre le lancette dell’orologio andranno spostate indietro di un’ora e il sole tramonterà prima. Un momento critico per tutti: le energie calano ed, inesorabilmente, anche il nostro umore si avvicina alla tristezza. Ma perchè ci succede questo?

Ce lo spiegano la prof.ssa Maria Beatrice Toro e il dott.Antonio Minervino in un’intervista  sulla rivista Donna Moderna a cura di Ilaria Amato.

 

Tutto dipende dalla luce -come ci spiega il dott Minervino, direttore del Dipartimento di salute mentale e delle dipendenze dell’Azienda ospedaliera di Cremona. Quando giunge ai nostri occhi, la luce agisce sui neurotrasmettitori, tra cui la serotonina responsabile del buonumore. Inevitabilmente, con il ritorno dell’ora solare le giornate si accorciano e iniziamo a provare ansia, irritabilità, stanchezza, problemi del sonno e calo del desiderio.

Risultati immagini per jet lag autunnale

Ma come possiamo allontanare questa tristezza e ripartire nel giusto modo? La prof.ssa Maria Beatrice Toro ci offre dei suggerimenti per affrontare nel migliore dei modi il “jet lag autunnale”:

  1. Svegliati presto! In autunno, le giornate si accorciano velocemente e la luce
  2.   diventa sempre meno. Prova ad alzarti prima per godere della luminosità del mattino in modo da poter vivere al meglio il resto della giornata.
  3. Scegli i “cibi del buonumore”. Scegli le verdure 20171025_155006di stagione come i broccoli e fai il pieno con le uova- ci suggerisce la biologa nutrizionista Cecilia Verga Falzacappa.
  4. Impegnati in qualcosa di concreto e pratico. Cerca di svolgere attività  che ti mettono in contatto con le altre persone ma che sia semplice e nelle tue corde. Orientati su un corso di yoga o di cucina oppure più semplicemente fai una passeggiata con un’amica.
  5. Scegli gli integratori giusti. Non servono farmaci perchè il jet lag autunnale non è una malattia. Scegli gli integratori specifici per la produzione di serotonina ed aiutati con tisane giuste.
  6. Prova con la meditazione visiva. Cerca di apprezzare le bellezze dell’autunno in tutte le sue sfumature. Puoi osservare il foliage o delle foto di un paesaggio autunnale oppure decorare la tua casa con zucche o rami di bacche.
  7. Segui dei ritmi regolari e non saltare i pasti. Cerca di andare a dormire e mangia alla stessa ora: la regolarità ti permetterà di sentirti meglio.  Non metterti a letto con lo smartphone sopra il comodino: le onde luminose che arrivano ai nostri occhi, anche se chiusi, generano tensioni ed insonnia. Per quanto riguarda il cibo fai degli spuntini durante il giorno; ciò ti aiuterà a non cercare il comfort food, troppo carico di zuccheri.

Segui queste poche indicazioni ed inizia a vivere pienamente questa nuova fase dell’anno!

Annunci

Lui e la natura

downloadC’è chi ama il verde e la natura e chi preferisce la città con i suoi locali. Com’è il tuo lui?

Ama i paesaggi incontaminati, semplici e spontanei? Oppure preferisce la movida cittadina fatta di persone, musica e movimento?

Scoprilo con il test ideato e realizzato dalla prof.ssa Maria         Beatrice Toro sulla rivista Donna Moderna!

Risultati immagini per uomo immerso nella natura

 

Risultati immagini per uomo che balla in pub

Come è il tuo Lui in vacanza?

downloadLe vacanze sono alle porte.

Come si comporta il tuo Lui quando ha bisogno di rilassarsi? 

Vuole solo riposarsi, pur mantenendo una sana routine che lo faccia stare bene fisicamente e mentalmente? Oppure ama divertirsi e scatenarsi senza rispettare orari o diete?

Scopritelo sulla rivista Donna Moderna con un piccolo test ideato e realizzato dalla prof.ssa                                                                                Maria Beatrice Toro che   trovate da oggi in edicola!
uomo.jpg

Vuoi cambiare la tua vita? Esci dalla comfort zone

2017-02-10-19-08-25_resized
Sulla rivista Donna Moderna parliamo di comfort zone e di quanto possa essere positivo uscirne in un’intervista a cura di Giorgiana Scianca.

Per quanto possa sembrare difficile, abbandonare le proprie abitudine può consentirci di vivere esperienze inaspettate che possono attivare risorse personali che non pensavamo di avere – spiega la prof.ssa Maria Beatrice Toro. Iniziando a fare dei piccoli camdownloadbiamenti nella quotidianità possiamo sperimentare un senso di onnipotenza che ci porterà a fare cose più grandi.
Proprio perchè viviamo in una società caratterizzata da precarietà ed incertezza, se non riusciamo a prendere in mano la nostra vita finiremo per sentirci persi. D’altra parte ci vengono continuamente offerti stimoli e possibilità ed è necessario attivare le nostre risorse personali per coglierli.

E allora mettiamoci in gioco con il test ” Sei libera o prigioniera delle tue abitudini?” ideato dalla prof.ssa Maria Beatrice Toro che trovate su Donna Moderna!

Sei un vulcano di iniziative e per te uscire dalla comfort zone è un atteggiamento naturale? oppure temi il giudizio degli altri e ciò ti frena? o ancora non ti senti mai all’altezza e non pensi mai di cambiare?

Scoprilo facendo il test per capire meglio come sei e per ricevere i consigli dell’esperta!

Test: come reagisce il tuo lui alle critiche?

download

Su Donna Moderna un piccolo test metto a punto dalla professoressa Maria Beatrice Toro che ci permette di capire come reagisce il nostro partner alle critiche.

Chi abbiamo di fronte? Un uomo sicuro di sè che prende la critica semplicemente come un altro punto di vista, oppure un uomo più riflessivo che coglie la possibilità di migliorarsi, anche se ci rimane un po’ male?

Per scoprirlo consultate il test su Donna Moderna.

Test: è un tipo emotivo o razionale?

 

download

Su Donna Moderna un piccolo test ideato dalla professoressa Maria Beatrice Toro che ci permette di capire com’è il nostro Lui.

Abbiamo di fronte un tipo più razionale, che riflette molto e non ha difficoltà a prendere decisioni oppure un tipo più spontaneo che è diretto nelle scelte che fa?

Per scoprirlo potete consultare il test su Donna Moderna.

Giochi per esercitare la Mindfulness: per bimbi sotto pressione

img_20161118_150723-1-x-sito

Su nostrofiglio.it la prof.ssa Maria Beatrice Toro ci propone dei semplici giochi per avvicinare i più piccoli al mondo della mindfulness.

Innanzitutto, cosa intendiamo con mindfulness? Ci riferiamo alla consapevolezza che nasce educando la propria attenzione attraverso una serie di esercizi ( o di giochi, nel caso dei bambini), che consentono di focalizzarsi sul presente, anziché vagare nei ricordi passati o nelle preoccupazioni del futuro.

E possiamo avvicinare anche i più piccoli a questo mondo di tranquillità e pace attraverso il gioco così come ci spiega la prof.ssa Maria Beatrice Toro, autrice del libro “Crescere con la mindfulness, guida per bambini (e adulti) sotto pressione” (Le Comete FrancoAngeli).

Attraverso la mindfulness i più piccoli possono imparare a ad ascoltarsi, a capirsi, a rispettare se stessi e gli altri, a modulare l’ansia, acquisendo più intelligenza emotiva.

Ma prima di cominciare teniamo alla mente 3 principi guida:

  • Concentrarsi su una cosa per volta;
  • Mantenere un’attenzione congiunta con il bambino;
  • Cercare di interrompere il meno possibile.

Per approfondire potete consultare il link riportato di seguito dove troverete i giochi proposti dalla prof.ssa Maria Beatrice Toro, pensati per bambini dai 5 ai 12 anni.

http://www.nostrofiglio.it/bambino/bambino-6-14-anni/tempo-libero/giochi-per-esercitare-la-mindfulness-per-bimbi-sotto-pressione?gimg=48315&gpath=#img48315

#DMLab – spazio Open di Milano

14883656_10154768350761122_2828622064527198111_o

Venerdì 11 novembre alle ore 19,00 Maria Beatrice Toro parteciperà all’evento DM Lab che si terrà presso lo spazio Open di Milano in Via M0ntenero 6 e modererà un incontro-scontro generazionale in cui tre coppie di genitori e figli si confronteranno su amore, lavoro e rapporti familiari, in un Talk dal titolo “Chi è più giovane tra me e te? Generazioni a confronto“. 

Durante il confronto si parlerà del rapporto con il tempo e con le nuove generazioni per riflettere sui modelli effettivamente più efficaci e innovativi: meglio essere “saggi” e vivere lo scorrere del tempo come un elemento positivo della vita che consente di crescere, migliorare le cose e aprirsi al futuro, pur mantenendo il contatto con il passato e lasciandosi incuriosire dalle nuove generazioni? Oppure approcciare con “preoccupazione” e vivere con ansia gli anni che passano, pur pensando che lo scorrere del tempo renda più liberi di seguire il proprio istinto, tenere il passo con le giovani generazioni per concedersi qualche piccola frivolezza finalizzata a rigenerarsi e recuperare quell’energia che consentirà di far fronte anche alle questioni più serie?

Ulteriori info e dettagli dell’evento ai seguenti link:
http://www.donnamoderna.com/labweekend/genitori-e-figli-a-confronto-su-amore-famiglia-lavoro
http://www.pianetadonna.it/notizie/eventi/dm-lab-programma-evento-donna-moderna.
http://www.grazia.it/stile-di-vita/news-lifestyle/donna-moderna-dm-lab

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: