Maria Beatrice Toro

Psicologa Psicoterapeuta

Archive for the ‘vestemica’ Category

L’abito è anti-stress!

Posted by Maria Beatrice Toro su 8 marzo 2016

donnamoderna

 

Sulla rivista Donna Moderna, alcuni spunti interessanti relativi alla particolare ricerca commissionata da COTTON USA. Il brand di capi in pregiato cotone americano ha richiesto alla prof.ssa Maria Beatrice Toro – psicologa e psicoterapeuta – di indagare e individuare le maggiori difficoltà cui si va incontro quando si deve scegliere un outfit adeguato in situazioni percepite come stressanti.  Nel progetto, condotto con una metodologia di ricerca quantitativa, è stato coinvolto anche lo stilista Antonio Pitagora che, sulla base dei risultati emersi, ha disegnato i “modelli giusti” per poter affrontare le situazioni ritenute stressanti dal campione di ricerca.

Sostiene per esempio la prof.ssa Toro, sulla base dei risultati ottenuti, che le donne vanno in ansia e si stressano per la scelta dell’abito giusto…quello che potrebbe “spingere” il partner a chiedere loro di sposarle. Lo stilista aiuta consigliando un abito “angelico” ma allo stesso tempo “imprevedibile”, come quello realizzato nel bozzetto presente nella foto.

NON RIMANE CHE PROVARE!!!

 

Annunci

Posted in Psicologia, vestemica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

COTTON USA fa incontrare moda e psicologia: Maria Beatrice Toro e Antonio Pitagora ci aiutano a risolvere i “dubbi dell’armadio” su Class Tv Moda

Posted by Maria Beatrice Toro su 21 dicembre 2015

Una delle forme più incisive della comunicazione non verbale è la scelta degli abiti.

La moda è un grande motore comunicativo sia sociale che personale” sostiene la Prof.ssa Maria Beatrice Toro che ha condotto per Cotton USA un progetto di ricerca volto ad indagare e individuare le maggiori difficoltà cui si va incontro quando si deve scegliere come vestirsi in situazioni percepite come stressanti. Gli psicologi parlano ormai di “vestemica” per riferirsi proprio a tutta quell’area della comunicazione non verbale che passa attraverso il nostro abbigliamento e che dice qualcosa su chi siamo.

Posted in Comunicazione, comunicazione non verbale, vestemica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Parliamo di… vestemica

Posted by Maria Beatrice Toro su 10 maggio 2015

Scelta outfit<br>

Fonte: Stile, il canale moda scelto da La Stampa

Il modo di vestire rivela molti aspetti della nostra personalità: cerchiamo, dunque, di concentrarci sugli elementi migliori che favoriscano una buona percezione da parte degli altri.

Come? attraverso alcuni principi chiave di vestemica, uno dei 6 sistemi di comunicazione non verbale, che tanto ci influenzano nel relazionarci e nel comunicare chi siamo. Uno studio realizzato presso il Secondo centro di psicologia cognitivo interpersonale di Roma, commissionato da Cotton Usa, il brand che identifica capi di qualità realizzati con cotone americano, ci dice cosa comunichiamo quando scegliamo quali capi da indossare.

Il sistema di comunicazione vestemico, infatti, contribuisce a definire l’immagine di sè  e caratterizzarla in senso sociale, influendo, perfino, sulle reazioni di dominanza e persuasione tra individui. Persone diverse esprimono maggiore o minore sicurezza anche attraverso il modo di vestire e la scelta di oggetti personali che spesso funzionano da status symbol.
Avere consapevolezza dei messaggi non verbali che trapelano dai codici di abbigliamento – di fatto, una maschera sociale – è fondamentale per sapere cosa stiamo comunicando agli altri” dice la Dott.ssa Toro “e al tempo stesso ci fornisce chiavi di lettura essenziali per capire la personalità di chi ci sta di fronte andando oltre le parole e gli atteggiamenti esplicitati”.

Mischiare troppi colori e materiali non consente una decodifica positiva, dando un’impressione di caos. Anche scegliere materiali di scarsa qualità denota un basso livello di consapevolezza e poca attenzione alla sostenibilità, dato, questo, che scoraggia gli altri a interagire con noi. Meglio scegliere un capo – protagonista che sia la “dichiarazione di intenti” della nostra giornata, da abbinare a un altro capo meno vistoso, mantenendo, almeno per un anno solare, un accessorio invariato. Può trattarsi di un braccialettino portafortuna, o di una collana con il proprio nome, o un charm – bracelet fortemente caratterizzante. Servirà a farsi “identificare”, come una firma tutta nostra da mettere in calce a qualunque outfit si scelga.

Per leggere l’intero articolo clicca su: L’outfit giusto? Lo decide la psicologa.

Posted in Comunicazione, comunicazione non verbale, vestemica | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: