Maria Beatrice Toro

Psicologa Psicoterapeuta

Archive for the ‘Stalking’ Category

Il desiderio di distruggere ha guidato la mano dell’assassino

Posted by Maria Beatrice Toro su 31 maggio 2016

Nell’agghiacciante delitto della Magliana in cui la giovane Sara Di Pietrantonio è stata bruciata viva, nella notte di domenica, dall’ex fidanzato Vincenzo Paduano, sono due gli elementi che più sconvolgono gli animi: da una parte la crudeltà e l’efferatezza della modalità con cui è stato architettato ed effettuato il delitto, dall’altra la totale indifferenza di quegli automobilisti che hanno ignorato la disperata richiesta di aiuto della giovane donna. Quella dell’omicidio di Sara – commenta Beatrice Toro – è una storia di distruttività, ciò che maggiormente colpisce è il desiderio di distruzione che si cela dietro questo allucinante e crudele gesto; è come se l’omicidio, da solo, non sarebbe stato sufficiente a placare l’animo dell’assassino. La folle priorità di impedire a questa ragazza di vivere la sua vita, di creare il suo futuro, la difficoltà a tollerare e accettare il “no”, il rifiuto ricevuto, sono stati fatali per l’ex guardia giurata; in lui è prevalsa la distruttività che ha trovato il suo sfogo nell’azione di dare fuoco alla macchina di lei prima…e proprio a lei poi.

 

Posted in Omicidio, Stalking, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Stalking e femminicidio – Teleroma 56

Posted by Maria Beatrice Toro su 5 novembre 2015

La Prof.ssa Maria Beatrice Toro, ospite di Marco Fabriani nelle trasmissioni Teleroma56 e Teleradiostereo, commenta il caso di Eligia Ardita, l’infermiera incinta di Siracusa uccisa dal marito all’età di 38 anni nel mese di gennaio 2015.

La Prof.ssa sostiene che le tragedie di cui le donne sono vittime, non sono il risultato di un raptus improvviso poichè, spesso, sono annunciate da alcuni segnali. L’aggressore violento vive uno squilibrio emotivo, un malessere interno che lo rende incapace di tollerare le frustrazioni scatenate dai limiti imposti al suo comportamento ed è proprio nel momento in cui l’aggressore si sente vincolato che non visualizza più le conseguenze che potrebbero scatenarsi in seguito a un suo gesto violento. Tale cecità emotiva genera come conseguenza un esplosione di rabbia motivata semplicemente dal limite imposto, dal no ricevuto.

Posted in Omicidio, Stalking, Violenza sulle donne | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

I profili dello stalker

Posted by Maria Beatrice Toro su 2 giugno 2014

Si continua a parlare del dilagante fenomeno dello stalking

con la Prof.ssa Maria Beatrice Toro

ospite a Teleradiostereodue del direttore Marco Fabriani.

Sostanzialmente esistono due macro tipologie di stalker: alcuni sono principalmente animati dalla rabbia, altri invece dal bisogno ossessivo e malato di attenzioni. Quest’ultima categoria difficilmente agisce dei comportamenti così gravi da mettere in pericolo di vita la vittima; sono soggetti che corteggiano senza sosta. Spesso senza rendersene conto prestano un’attenzione esasperata alle vittime che hanno scelto e la traducono in continui e ripetuti sms, pedinamenti, ecc.

Gli stalker animati dalla rabbia invece non vanno mai sottovalutati anche quando, in una fase iniziale, si limitano a minacciare.

Possono diventare seriamente pericolosi; si fissano, infatti, di aver subito un torto e sono guidati da una potente sete di vendetta.

Pensano di essere stati ingiustamente danneggiati e si sentono autorizzati a rivalersi con la violenza.

Il rapporto tra stalker e stalkizzato – continua la Prof.ssa – esula dalla normalità e si connota di aspetti patologici innanzitutto perchè non sono assolutamente contemplati i concetti di limite e di libertà, di autonomia: lo stalker è abituato a dominare il proprio partner, ad ottenere molto e a dare poco pertanto, finchè la coppia è coesa e il tratto narcisista dello stalker è appagato, si mantiene tra i due una sorta di equilibrio ma il rischio di scadere nella violenza è sempre allerta e soprattutto compare per gradi….prima di assistere a un atto di violenza o addirittura a un omicidio lo stalker mette in atto una serie di comportamenti intermedi.

Due sono dunque i principali profili psicologici dello stalker: uno più inadeguato, l’altro più rabbioso e vendicativo.

 

Posted in Amore, Comunicazione, Coppia, Dipendenze, Donne, Psicologia, Relazioni, Sex Offenders, Stalking, Stupro, Violenza sulle donne | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Lo stalking nelle professioni di aiuto

Posted by Maria Beatrice Toro su 23 aprile 2014

Le professioni di aiuto subiscono stalking!

Come ci si può difendere?
In realtà – sostiene la Prof.ssa Toro intervistata dal Direttore Marco Fabriani in diretta su teleradiostereo e teleroma 56 – c’è poca formazione rispetto all’argomento ma è estremamente importante capire che quando si palesano casi di stalking tra paziente e terapeuta, il rapporto terapeutico viene contaminato e si avvia verso la conclusione.

Siamo abituati a pensare allo stalking come un fenomeno che riguarda le relazioni intime, ma si tratta di un problema davvero molto più esteso. Nel caso dei medici e degli psicologi, poi, si può concludere tragicamente, anche con l’omicidio.

Posted in Comunicazione, Psicologia, Stalking | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

[Audio] Maria Beatrice Toro – Intervista sullo Stalking su Teleradiostereo 2 (con Marco Fabriani)

Posted by Maria Beatrice Toro su 12 luglio 2009

http://www.youtube.com/watch?v=2ybDOvlMJ1Q

Posted in Sex Offenders, Stalking | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: