Maria Beatrice Toro

Psicologa Psicoterapeuta

Archive for the ‘Cognitivo Interpersonale’ Category

Aprile dolce dormire? 8 idee per un buon risveglio

Posted by Maria Beatrice Toro su 14 aprile 2015

11138541_10202915638732395_8289340466573844222_nLa primavera è la stagione del risveglio: è ora di fare il pieno di luce e ricaricarsi di energia.

Sul settimanale Starbene, la giornalista Rossana Cavaglieri ha raccolto 8 strategie: anzichè catapultarti giù dal letto prendi qualche minuto per ricordare i sogni – messaggeri della psiche che vale la pena ascoltare, anche stando a recenti ricerche che evidenziano il legame tra sogno e intelligenza emotiva. Poi è importante mettere in moto i muscoli dolcemente e – secondo la Prof.ssa Maria Beatrice Toro – evitare di pensare alla giornata che arriva come a una lunga serie di doveri.

Anzichè chiederti “Cosa vuole da me questa giornata?” prova a focalizzarti su quello che vuoi tu dal tuo tempo. Esprimi la tua intenzione per le prossime 24 ore e tieni fede a te stessa: è questa una delle chiavi per non finire intrappolati e restare protagonisti della propria vita.

Stella sperduta
nella luce dell’alba,
cigolio della brezza,
tepore, respiro
è finita la notte.
Sei la luce e il mattino“.                                                                          Cesare Pavese

Posted in Cognitivo Interpersonale, Comunicazione, Intenzione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

…conto alla rovescia per il #decluttering

Posted by Maria Beatrice Toro su 27 marzo 2015

Noi umani abbiamo la forte tendenza a trovare ordine dove c’è il disordine, anche a costo di inventarcelo…

E’ un istinto di base, una poetica voglia di indovinare le regole nascoste nel mondo.

Nella nostra vita, tuttavia, le regole le mettiamo noi. Ma non può esistere ordine senza caos, caos senza ordine, razionalità senza divergenza, divergenza senza razionalità; e il modo in cui facciamo ordine dice molto di noi… tutti siamo capaci a sistemare una borsa o un armadio, ma ci vuole un’anima grande per dominare il caos. Order Or Chaos Directions On A Signpost

Posted in Cognitivo Interpersonale, Psicoterapia, Web e Psiche | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Recensione del libro “La cura psicologica del bambino”

Posted by Maria Beatrice Toro su 4 febbraio 2014

Per comprendere il disagio infantile e il suo significato, non si può che partire da quanto lo stile di vita e l’educazione del bambino siano cambiati negli ultimi 30 anni, con un’accelerazione formidabile dovuta ai cambiamenti nella struttura familiare e all’immersione nelle tecnologie della comunicazione. Dal 2000 in poi i bambini possono essere chiamati “nativi digitali” volendo sottolineare la loro diversa modalità di essere e di comunicare rispetto alle generazioni precedenti e ai genitori. 

L’approccio Cognitivo-Interpersonale al disagio infantile vuole intervenire non solo sul bambino, ma anche sul suo contesto ambientale, implementando trattamenti che prevedono sempre come complemento indispensabile, il coinvolgimento di genitori e nonni, nonché della scuola, studiando il bambino nel suo ambiente e verificando se, oltre alle dinamiche più propriamente psicologiche, siano presenti messaggi familiari disfunzionali, o tempi e stili di vita incompatibili con un pieno adattamento, o un contatto pervasivo con la virtualità, che rende il bambino dipendente e gli impedisce di mettere i videogiochi da parte e dedicarsi a modalità ludiche diverse e a relazioni ‘vis a vis’ con i coetanei.

Posted in 2TC, Cognitivo Interpersonale, duetc, Genitori, Infanzia, Maria Beatrice Toro, Psicologia, Psicoterapia, Secondo Centro di Terapia Cognitivo Interpersonale | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Il trauma del lutto

Posted by Maria Beatrice Toro su 27 gennaio 2014


Cosa accade nella sfera emotiva individuale dopo la morte del compagno di una vita?

Perdere il coniuge è uno stress e un trauma difficilmente tollerabile perchè, sostiene la Prof.ssa Toro ospite di Lucia Ascione nella trasmissione “Nel cuore dei gioni”, la perdita del proprio compagno di vita impatta notevolmente sull’identità della persona che subisce il lutto: si assume un nuovo status, quello di “vedova”, si deve ristrutturare la quotidianità, ci si deve confrontare con emozioni forti e spesso ingestibili. In queste condizioni, in cui il soggetto affronta un momento di passaggio, spesso ci sono “luoghi della mente”  che si temono, che non si desidera esplorare da soli….ecco dunque che lo psicologo viene a configurarsi come colui che accompagna la persona in questa transizione, la fa sentire meno sola in questo grande cambiamento e la aiuta ad accettare la nuova condizione di vita, lasciando che l’identità si ricostituisca anche in base alle peculiarità e all’unicità dei singoli individui. ” Ci sono persone più forti, più autonome, che riescono a ritrovare un proprio equilibrio, una propria individualità autonomamente e spesso riescono a condividere la propria esistenza con un nuovo compagno di vita”, sostiene la Professoressa, “e persone che vivono una vita principalmente improntata sulla relazione, sulla condivisione con l’altro, pertanto percepiscono il legame con il coniuge con un intensità superiore e tendono a mantenere un contatto con “l’invisibile” che, spesso, permane anche a lungo termine e impedisce alla persona di ricreare un progetto di vita con un nuovo compagno. In quest’ultimo caso il lutto si congela e si rimane sospesi in questa condizione per cui sarebbe bene lasciare libera la persona di sperimentare la soluzione che maggiormente si confà alle sue esigenze.”

Posted in Cognitivo Interpersonale, Coppia, Donne, Famiglia, Psicologia, Relazioni, SCINT | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

La psicologia e le sfide della modernità-il fenomeno pro ana

Posted by Maria Beatrice Toro su 11 giugno 2011

Oggi 11 giugno 2011 si svolge a Roma, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum il convegno La Psicologia e le sfide della modernità – organizzato dall’Atenepo con la partecipazione di ITCI e SCINT, Scuola di Speicailizzazione in Psicoterapia Cognitivo Interpersonale. La dott.ssa Toro interviene con alcune considerazioni sui blog pro anoressia.

Oggi dati scientifici (Università di Haifa, Israele) ci dicono che le utilizzatrici di questi siti compromettono ulteriormente la loro salute: le anoressiche on line peggiorano il loro stato fisico, si ossessionano nel confronto e nella competizione. La loro autostima ne esce danneggiata.

Le ragazze Pro Ana sanno benissimo di esser disapprovate e tale attenzione negativa, la condanna sociale, le rende apparentemente fiere della loro diversità, poiché si sentono accomunate, come un’elite esoterica di iniziate che le “non iniziate” criticano solo perché non capiscono, o , peggio, non riescono a essere magre.

Di fronte di tutto questo, si può solo sembrare degli ingenui sostenendo che chiudere questi siti sia un modo per risolvere il problema. Diffondiamo dunque i dati di ricerca, mostriamo che nessuno si è ammalato leggendo un blog, ma leggerlo, indubbiamente, fa male. E interessiamoci anche a un nuovo fenomeno:  i siti pro recovery, ovvero a favore del recupero da anoressia e bulimia. Siti informativi, blog che mischiano storie personali e considerazioni terapeutiche. Qui non si leggono rabbia e disapprovazione, ma indicazioni utili e aggiornate, ad uso di ragazze che possono esprimere, utilmente, la loro voglia di fare comunità on line.

MODERATORE del Convegno:
Dr. Ruggero Di Biagi

Relazioni:
Vita Affettiva e società tecno liquida Prof. Tonino Cantelmi, L’insostenibile peso del Corpo: l’anoressia ai tempi di Internet D.ssa Maria Beatrice Toro,Il Corpo ingombrante: l’obesità Dr. Antonio Sarnicola,Dalla Dipendenza affettiva alla trappola della ipersessualizzazione moderna D.ssa Michela Pensavalli,Ipersessualizzazione dei Media: meccanismi patologica Dr. Daniele Mugnaini, La Vita Consacrata e le sfide della modernità liquida: il contributo della psicologia Prof. German Sanchez

 

Posted in Anoressia, Blog, Cognitivo Interpersonale, Internet, Maria Beatrice Toro, SCINT, Web e Psiche | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Articolo sulla rivista “Profiling” – i profili dell’abuso

Posted by Maria Beatrice Toro su 1 luglio 2010

“Le stime attuali parlano di circa 150 milioni di abusati, solo bambini, nel 2006, e di 100 mila pedofili … Dagli studi di carattere psicologico sappiamo che, nello sviluppo delle manifestazioni aggressive del sex offender, la rabbia è presente come condizione necessaria, ma non sufficiente a spiegarli. Lo stesso vale per la cecità verso l’elaborazione cognitivo-affettiva. Questa è spesso assente e può impedire al sex offender di collegare adeguatamente le sue risposte emotive agli stimoli esterni e interpersonali.” L’articolo completo di Maria Beatrice Toro, Tonino Cantelmi sulla rivista “Profiling” Sex Offender: l’aggressività ed il problema dell’empatia di Tonino Cantelmi © – Maria Beatrice Toro ©
Anno 1 – N. 2 – giugno 2010, Psico&Patologie

Posted in Cognitivismo, Cognitivo Interpersonale, Maria Beatrice Toro, Pedofilia, Psicoterapia, Sex Offenders | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mondo difficile della relazione bambino adulto – CONVEGNO in Roma

Posted by Maria Beatrice Toro su 11 giugno 2010

Nell’epoca della virtualizzazione dei rapporti umani, la relazione tra adulti e bambini risente pesantemente della mancanza di modi significativi, attendibili, adeguati ed efficaci di stare insieme, in famiglia e nei luoghi della socialità. Una crisi importante investe i legami tra genitori e figli, tra maestri e alunni, tra educatori e ragazzi. Tra i relatori: M. Beatrice Toro, M. Giovanna Ruo, L. Tortorella, T. Cantelmi, D. La Barbera, F. Bianchi di Castelbianco,V. Caretti S. Vicari…

IL MONDO DIFFICILE DELLA RELAZIONE
BAMBINO-ADULTO
Psicopatologia dei legami, resilienza e nuove prospettive

Roma 12 GIUGNO 2010 – ore 8.30 Seraphicum – Via del Serafico, 1

ACCREDITAMENTO ECM: Medico Chirurgo n. 10019552 – Psicologo n.10019553 – Infermiere n.10019554

Posted in Adolescenza, Cognitivismo, Cognitivo Interpersonale, Famiglia, Genitori, Infanzia, Maria Beatrice Toro, Psicoterapia | Leave a Comment »

Convegno sulle Nuove Dipendenze – 11 Luglio 2009 SCINT Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Interpersonale

Posted by Maria Beatrice Toro su 26 luglio 2009

http://www.youtube.com/watch?v=Y05FRIQfkic

Posted in Cognitivo Interpersonale, Dipendenze, Psicoterapia | Leave a Comment »

L’APPROCCIO COGNITIVO INTERPERSONALE E LA PSICOPATOLOGIA EMERGENTE: NUOVE INTERPRETAZIONI E PROPOSTE DI TRATTAMENTO PER LE DIPENDENZE COMPORTAMENTALI

Posted by Maria Beatrice Toro su 9 giugno 2009

image001 

Sede: S.C.INT.  –  Aula didattica – Via Tiburtina 188 – Guidonia (RM) Il Corso di formazione, rivolto a 30 Psicologi e Medici Psicoterapeuti, si svolgerà Sabato 11 luglio 2009, presso l’Aula didattica della SCINT (Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Interpersonale) – Italian Hospital Group – Via Tiburtina 188 – Guidonia (RM).

L’epoca in cui viviamo consegna oggi alla psicoterapia realtà psicopatologiche nuove, caratterizzate da un’estrema fragilità nella definizione dell’identità e dell’immagine di sé, unita a problemi relazionali e comportamenti di dipendenza. Dipendenze da Internet, affettive, sessuali rappresentano, infatti, la spia di profonde difficoltà personali e relazionali. In tali patologie sono compromesse le capacità di comprensione di sé e dei propri stati emotivi nonché della mente e del comportamento altrui, con la conseguente difficoltà a stare nei rapporti affettivi. La sofferenza personale che deriva da frustrazioni anche minime viene spesso gestita attraverso comportamenti estremamente patologici e condotte di dipendenza. Dal punto di vista teorico, ma anche e soprattutto a livello operativo, risulta allora interessante la possibilità, offerta dalla riflessione e dall’intervento sui processi Cognitivo Interpersonali, di affrontare con la psicoterapia gli stati emotivi che i pazienti dipendenti presentano e il loro modo disorganizzato di stare nei rapporti, per aiutarli a uscire da schemi comportamentali rigidi e autodistruttivi

image003

 

Locandina del corso in PDF

Posted in Cognitivo Interpersonale, Psicoterapia | 1 Comment »

La psicoterapia cognitivo interpersonale tra immediatezza e complessità

Posted by Maria Beatrice Toro su 8 giugno 2009

L’epoca in cui viviamo consegna oggi al mondo della psicoterapia realtà psicopatologiche estremamente variegate. Risulta allora fondamentale per il terapeuta disporre di strumenti semplici ed efficaci che consentano di trattare una varietà di situazioni, potendo affrontare sia quei pazienti che posseggono adeguate capacità metacognitive sia tutte quelle realtà psichiche caratterizzate da una relazionalità fortemente disturbata, dalla presenza di un’identità confusa e da stati di coscienza dissociativi. Viene presentato l’approccio cognitivo interpersonale, delineandone le origini, l’epistemologia di riferimento, la caratteristica impostazione costruttivista post razionalista. Si sottolinea lo specifico contributo del modello interpersonale per quanto riguarda la possibilità di trattare il paziente grave, attraverso l’apporto della terapia ricostruttiva interpersonale di Lorna Smith Benjamin. La centralità attribuita alla dimensione interpersonale e al ruolo che essa ricopre per la formazione della personalità porta questo approccio a esuberare una valutazione solo relativa alla coerenza interna della mente, per concentrarsi, in modo specifico, sul rapporto del Sé con l’Altro, del paziente con il terapeuta.

 Parole chiave: cognitivismo, costruttivismo post razionalista, terapia ricostruttiva interpersonale, psicoterapia cognitivo interpersonale.

 

–>Segue nel PDF

Posted in Cognitivo Interpersonale, Psicoterapia | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: