Carpe Diem: imparare a cogliere l’attimo

RILASSATI, LIBERA LA MENTE E OSSERVA QUESTA FOTO SENZA STACCARE LO SGUARDO PER UNO-TRE MINUTI.

NON CONTROLLARE L’OROLOGIO: SE VUOI CONTA 18 RESPIRI, IL TEMPO DI UN MINUTO.
foto 2 (7)

I giochi sulla neve ti sintonizzano con le tue emozioni:

i pupazzi di neve ti ricordano che non smetti mai di essere bambina.

“Anche solo guardandoli pensi alla poesia che ispira questo gioco” – dice la psicoterapeuta Maria Beatrice Toro – “si fa tutti assieme, adulti e bambini, felici nell’atmosfera magica delle neve. Ognuno porta la su aidea, ed è un’occasione speciale per dare sfogo alla propria creatività.”

le emozioni che provi sono legate al piacere di costruire qualcosa di bello, cogliendo l’essenza di un attimo. 

“Perchè poi la neve si scioglierà e le forme cambieranno. Ma non per questo bisogna essere tristi.”

Le creazioni di neve ti mettono in sintonia con le trasformazioni della vita e della natura.

Lo stesso succede con i castelli di sabbia. E ti lasci andare al flusso delle emozioni come in un esercizio di meditazione.

Un pensiero su “Carpe Diem: imparare a cogliere l’attimo

  1. Maria Beatrice Toro dice:

    L’ha ribloggato su Mindfulness Interpersonalee ha commentato:
    Giocare con la neve cogliendo l’essenza di un attimo.
    “Perchè poi la neve si scioglierà e le forme cambieranno”.
    – Le creazioni di neve ti mettono in sintonia con le trasformazioni della vita e della natura.
    Lo stesso succede con i castelli di sabbia. E ti lasci andare al flusso delle emozioni come in un esercizio di meditazione.

Rispondi a Maria Beatrice Toro Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: